All'indice di Fun Science Gallery

 

Miglioramento delle Prestazioni di un Microscopio Bresser

Giorgio Carboni, luglio 2012

 


Per un breve periodo, ho avuto il microscopio BIOLUX AL venduto dalla LIDL. Le sue prestazioni sono piuttosto scarse, ma possono essere migliorate parecchio.

Gli obbiettivi sono acromatici e di qualità discreta. Ho pulito l'obbiettivo da 40 X che era sporco.

Manca un efficace sistema di illuminazione e condensatore. Sotto al tavolino del microscopio ho montato un oculare di binocolo (con la funzione di condensatore). Ho rimosso la rotella coi filtri (che non serviva a niente). Ho messo due diaframmi nel tubo principale per ridurre i riflessi. L'immagine è diventata più contrastata.

L'oculare era di qualità scarsa e l'ho quindi sostituito con un oculare da 10 x di migliore qualità e 'immagine è migliorata molto nel dettaglio. Risultato: le immagini sono buone. Anche con l'obbiettivo da 40 X si vede abbastanza bene, ma l'immagine era poco contrastata. Ho provato una striscia di carta nera con fori di diverso diametro (diaframma di apertura!) e il contrasto è migliorato molto.

Provate ad inserire diaframmi nella rotella, oppure fatene un'altra con buchi di diverso diametro.

Con queste modifiche, il microscopio funziona molto meglio. Se necessario, riducete la potenza del Led dell'illuminatore.

 

Figura 1 - Foto con obbiettivo da 4 X prima dei miglioramenti.

Figura 3 - Foto con obbiettivo da 10 X prima dei miglioramenti.

Figura 5 - Foto con obbiettivo da 40 X prima dei miglioramenti.

Figura 2 - Foto con obbiettivo da 4 X dopo i miglioramenti.

Figura 4 - Foto con obbiettivo da 10 X dopo i miglioramenti.

Figura 6 - Foto con obbiettivo da 40 X dopo i miglioramenti.

 

Queste foto vi danno un'idea di come funziona quello strumento. Le principali modifiche apportate sono state:
- sostituito l'oculare con un altro da 10X di migliore qualità (montato prima di fare le foto);
- inserito un oculare da binocolo con le funzioni di condensatore;
- inseriti due diaframmi antiriflessi nel tubo principale;

Come soggetto, ho usato la sezione di una foglia. Ho avuto delle difficoltà nel realizzare queste foto perché non avevo un adattatore per quel microscopio.
Ho fatto le foto montando la macchina sul cavalletto e poi avvicinandola al microscopio. Ho usato una macchinetta digitale Canon A75 da 3,2 Mpx.

Il nuovo condensatore produce molta luce e lo zoom della macchina ogni tanto andava in palla, per non parlare delle esposizioni.

All'ingrandimento di 400 X si può notare una notevole sfocatura ai bordi del campo e una minore definizione generale;
Anche all'ingrandimento di 100 X si nota la sfocatura, in più una notevole aberrazione cromatica ai bordi e un riflesso al centro;
All'ingrandimento di 400 X potete notare bordi più sottili delle cellule e dei cloroplasti. La migliore definizione ottenuta si nota anche nei cloroplasti che ora hanno una forma
circolare più nitida e definita. L'immagine è più luminosa e dotata di un miglior contrasto.

Tutti voi sapete come sia abbastanza difficile osservare dei cloroplasti, per via delle loro dimensioni ridotte. Questo ultimo obbiettivo funziona forse meglio degli altri due pur essendo più forte, ma deve essere meglio servito dall'insieme dello strumento per poter dare quello che è in grado di offrire. Non c'è da sorprendersi se l'obbiettivo che ha guadagnato di più dalle modifiche apportate al microscopio sia stato proprio il più potente. L'ultima foto, quella a 400X ripresa con lo strumento modificato è un po' troppo chiara, ma con una luce meno forte, sarebbe riuscita meglio. Notate la differenza di luminosità, di contrasto e di nitidezza con quella ripresa nelle condizioni originali!

Sistemando alcune parti, si ottiene un microscopio discreto a un costo estremamente basso.
 


Invia la tua opinione sull'articolo

zz_writer.gif


All'indice di FSG  All'inizio dell'articolo