LA TUA MANO

Senza pił vederti,
senza pił sentirti,
senza pił cercarti,
t'amo ancora.

Vicina a me
a volte ti sogno.
Accanto a me
altre volte ti sento.

E' il vento, oppure
il fruscģo dei tuoi vestiti?
E' il vento, oppure
la tua voce che sussurra?
E' il vento, oppure
una tua carezza?

Cerco sul mio viso
quella mano
che non c'č.